Governance

La ciclovia, per poter essere realizzata, necessita di un sistema di governance dinamico ed attivo, in grado di sviluppare una regia unitaria della cicloiva stessa. A tal fine questa parte del sito restituisce una lettura delle forme istituzionali presenti nel territorio della ciclovia attraverso le relazioni, le politiche e le esperienze progettuali esistenti ed indirizzabili in uno scenario unitario.

Cattura

Istituzioni territoriali

INFO ciclovia olona lura-20La ciclovia è un progetto alla scala vasta che si snoda in un territorio nel quale operano diverse istituzioni attive a livello comunale, intercomunale o sovralocale, alcune son definite dai confini amministrativi (o dalla loro somma), altre da quelli ambientali, altre dalla gestione dei servizi.

  • Regione Lombardia attraverso le proprie Direzioni Generali intercetta diversi ambiti tematici della Ciclovia Olona Lura, in particolare appaiono rilevanti due strumenti: il Contratto di Fiume Olona, Bozzente e Lura sviluppato dalla DG Ambiente costituisce uno strumento di programmazione negoziata per la riqualificazione strategica del bacino fluviale attraverso l’individuazione di corridoi fluviali multifunzionali al cui interno condensare progetti e politiche ambientali e fruitive, il Contratto di Fiume è sottoscritto e partecipato da tutti i soggetti del territorio (79 amministrazioni comunali, 3 Province, 3 Ambiti Territoriali Ottimali, ARPA Lombardia, Autorità Bacino del Fiume Po, Agenzia Interregionale per il Po, Ufficio Scolastio Regionale della Lombardia) che partecipano alla definizione dell’Accordo Quadro di Sviluppo Territoriale ed al programma di attività ed il Piano Regionale della Mobilità Ciclistica (PRMC) sviluppato dalla DG Infrastrutture e Mobilità che costituisce un quadro unitario degli interventi regionali nell’ambito della ciclabilità, all’interno del piano sono stati individuati diversi Percorsi Ciclabili di Interesse Regionale (PCIR), tre dei quali potrebbero trovare attuazione attraverso la Ciclovia Olona Lura, inoltre la stessa Direzione Generale rappresenta la struttura che deintermedia i fondi strutturali europei per gli interventi regionali nell’ambito della ciclabilità. Nel novembre 1015 la DG Sviluppo Economico ha avviato un proprio programma per la promozione del cicloturismo attraverso uno stanziamento di fondi per la promozione di itinerari e la creazione di pacchetti turistici.
  • 3 Provincie di Como, Varese e Milano in quanto soggetti che hanno maturato esperienze nella progettazione di itinerari ciclabili alla scala territoriale e, seppur svuotate di contenuti nel nuovo assetto istituzionale italiano, rappresentano un ente utile all’animazione territoriale ed al coordinamento istituzionale degli enti comunali.
  • 7 Enti Parco Locali (PLIS Valle del Lanza, PLIS Rile Tenore Olona, PLIS Medio Olona, PLIS Parco dei Mulini, PLIS Basso Olona, Consorzio Parco del Lura, PLIS Sorgenti del Torrente Lura) rappresentano oltre il 40% del territorio della Ciclovia Olona Lura e sono partecipati direttamente dagli enti comunali attraverso lo strumento della convenzione che fotografa e definisce la funzione da convenzionare nella gestione delle aree protette per la valorizzazione ambientale e la fruizione paesaggistica.
  • Amministrazioni comunali, è questo il livello istituzionale che detiene il potere pianificatorio all’interno del territorio amministrato, i Comuni non sono soloi soggetti beneficiari degli effetti della ciclovia ma rappresentano anche la cellula istituzionale che in passato ha consolidato i maggiori investimenti nell’ambito della ciclabilità, la loro diffusione territoriale costituisce un elemento fondamentale ai fini della fattibilità dell’infrastruttura nel suo insieme.
  • 3 Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (Como, Varese, Milano), uno dei capisaldi delle ciclovie sono i servizi per i cicloturisti che possono essere offerti dal territorio, a tal fine si ritiene funzionale il coinvolgimento delle autonomie funzionali delle CCIAA in quanto rappresentanze delle imprese locali.
  • Comunità di Lavoro Regio Insubrica, la Ciclovia attraversa un territorio internazionale tra Italia e Svizzera, all’interno di una regione che ha consolidato una propria identità transfrontaliera e che ha strutturato un’associazione volontaria partecipata dagli enti provinciali che vi aderiscono (Como, Varese, Ticino), tra i gruppi di lavoro della Comunità ve ne è uno attivo sulla “promozione turistica integrata”, la Ciclovia Olona Lura potrebbe diventare un elemento di connessione tra i territori della Regio Insubrica, connettendosi tra Como e Chiasso all’itinerario europeo di Eurovelo5 che unisce la ciclovia alla Svizzera.
  • Federazione Italiana Amici della Bicicletta, rappresenta l’associazione nazionale impegnata nella mobilità ciclistica in tutte le sue forme, all’interno del territorio della ciclovia sono presenti 6 sezioni locali della FIAB (Como, Varese, Malnate, Canegrate, Rho, Saronno) e rappresentano degli shareholder potenzialmente coinvolgibili nel modello gestionale insieme ad altre associazioni, quali le recenti ciclofficine, impegnate con finalità analoghe.

Tutti questi enti afferiscono all’ambito pubblico e le politiche attuate da queste istituzioni vengono democraticamente selezionate dai cittadini attraverso il processo elettorale diretto per i Comuni e la Regione ed indiretto per le Province, Parchi Regionali, Consorzi Parco, Parchi Locali di Interesse Sovracomunale.

 

Competenze geografiche

Realizzare una ciclovia significa costruire e far nascere relazioni di valore, coinvolgendo un’ampia pluralità di soggetti istituzionali, economici e sociali finalizzati a costruire ponti tra competenze e visioni d’insieme. Un’infrastruttura cicloturistica di oltre 160 km insiste su un territorio esteso nel quale agiscono diversi livelli istituzionali. E’ necessario dunque osservare le differenti geografie di tali soggetti e delle politiche di sviluppo territoriale per favorire alleanze e partenariati di valore, finalizzate all’ottenimento della ciclovia stessa.

L’idea da cui prende forma il modello di governance della Ciclovia Olona Lura è quella di valorizzare il capitale istituzionale e il capitale sociale, per farli diventare una base significativa su cui costruire una serie di iniziative connesse alla ciclovia.

INFO ciclovia olona lura-10-10

Relazione Italia – Svizzera

La Ciclovia Olona Lura può rappresentare un importante snodo cicloturistico per l’ampio bacino di stranieri, stimato nel 61% dei cicloturisti presenti in Italia e provenienti dalla Germania, Svizzera, Francia ed Olanda.

Questa Ciclovia si attesta infatti all’ingresso dell’Italia come parte di un itinerario europeo (Eurovelo5 – Via Romea Francigena) di estremo interesse che unisce Londra a Brindisi. Attualmente già esiste da Strasburgo fino a Basilea e da lì per tutta la Svizzera fino al confine con l’Italia, a Chiasso. Da qui inizia la Ciclovia Olona Lura che consentirebbe di arrivare fino a Milano attraverso due itinerari paralleli sui fiumi Olona e Lura.

All’interno di questo territorio transfrontaliero tra Italia e Svizzera è stata strutturata un’associazione volontaria definita “Comunità di lavoro Regio Insubrica” per promuovere la cooperazione nella regione italo-svizzera dei Laghi Prealpini e favorisce la presa di coscienza dell’appartenenza ad un territorio che è iscritto, al di là dei confini istituzionali, nella geografia, nella storia, nella cultura e nella lingua. Questo organismo è partecipato dalle istituzioni delle Province di Varese, Como, Ticino, Lecco, Novara, Verbano.

Al suo interno è attivo un gruppo di lavoro sulla “promozione turistica integrata”, la Ciclovia Olona Lura potrebbe diventare un elemento di connessione ed identità dei territori insubrici, connettendosi tra Como e Chiasso unendo la ciclovia alla Svizzera.

INFO ciclovia olona lura-21

Protocollo di Intesa per lo sviluppo della Ciclovia

Per aderire alla governance della Ciclovia Olona Lura è possibile sottoscrivere un Protocollo di Intesa ritenuto una forma di adesione leggera e quindi facilmente accettabile, deliberato agevolmente dagli enti per esprimendo un salto di qualità nella relazione. All’interno del protocollo sono espressi gli obiettivi della ciclovia sottoforma di “manifesto”.

Scarica qui il Protocollo di Intesa per aderire alla governance della Ciclovia Olona Lura

All’interno dell’allegato tecnico ciascun sottoscrittore elaborerà liberamente i temi sui quali ciascun sottoscrittore definirà le proprie responsabilità, impegnandosi concretamente su specifiche azioni ed attività. A titolo esemplificativo si propongono i seguenti temi:

  1. Relazioni istituzionali per promuovere l’adesione alla ciclovia.
  2. Regia territoriale per il coordinamento ed indirizzo della ciclovia.
  3. Supporto tecnico al coordinamento della ciclovia.
  4. Comunicazione esterna per la promozione della ciclovia.
  5. Progettazione e ricerca bandi.
  6. Monitoraggio sull’implementazione del manifesto e dell’infrastruttura.
  7. Salvaguardia urbanistica del tracciato della ciclovia e messa a disposizione dei fondi stradali.
  8. Realizzazione di tratti dell’infrastruttura secondo gli standard eurovelo.
  9. Realizzazione della segnaletica.
  10. Realizzazione di connessioni intermodali.
  11. Realizzazione di interventi paesistici a lato della ciclovia.
  12. Manutenzione dei paesaggi degradati.
  13. Realizzazione di un sistema turistico dei beni culturali e della ricettività per cicloturisti.
  14. Investimento di risorse proprie nella governance della ciclovia.
  15. Investimento per attività di cofinanziamento per la partecipazione a bandi istituzionali.
  16. Incubazione di start-up sui temi della ciclovia.
  17. Realizzazione di un distretto della ciclovia che includa i servizi e le attività economiche per i cicloturisti.
  18. Promozione presso i tour operator dell’itinerario della ciclovia
  19. Realizzazione di uno o più concept store per sviluppare attività economiche connesse alla ciclovia.
  20. Realizzazione di landmark in grado di trasmettere un’identità comune lungo la ciclovia.
  21. Realizzazione di supporti comunicativi turistici per gli utenti della ciclovia.

Per sostenere la realizzazione della ciclovia senza entrare nella struttura di governance è possibile sottoscrivere la lettera di adesione tecnico-istituzionale

Per sostenere la partecipazione alla Ciclovia Olona Lura è disponibile un agevole executive summary scaricabile qui.

Per aderire contattare l’associazione Economia e Sostenibilità all’indirizzo info@cicloviaolonalura.org