Al Convegno di Cremona sul Cicloturismo

Su invito della Fondazione Cariplo abbiamo partecipato all’importante Convegno sul Cicloturismo svoltosi a Cremona il 3 giugno 2015 nella splendida cornice del Teatro Ponchielli. Il convegno, titolato “Investire in infrastrutture cicloturistiche per riscattare le aree interne del Paese” ha costituito il momento più importante di tutto il Vento Bici Tour ed era focalizzato sul coinvolgimento di tutte le fondazioni bancarie interessate al tema del cicloturismo. Nell’ambito dell’evento sono stati presentati i 9 progetti finanziati dalla Fondazione Cariplo con il bando Brezza e nella platea del Teatro Ponchielli sono stati installati dei pannelli autoesplicativi, ciascuno dei quali presentava ogni progetto.

VBT15_Tappa5_6

Al convegno ha preso parte anche il Ministro delle Infrastrutture on. Graziano Delrio, annunciando che Vento si farà, investendo i fondi strutturali europei per la realizzazione dell’opera cicloturistica che connetterà Venezia a Torino lungo il fiume Po. “È un progetto che genera un indotto enorme, – ha esordito il ministro – fosse solo per l’aspetto economico non possiamo farci sfuggire quest’occasione che genera ricchezza e lavoro. Il ministero farà la regia e coordinerà gli attori in campo”

image_3 - Copia

La mattinata è stata moderata da Andrea Di Stefano, Direttore di Valori e peraltro presidente del comitato scientifico di Economia e Sostenibilità. I progetti Brezza sono stati presentati da Paolo Siccardi, responsabile del bando Brezza all’interno della Fondazione Cariplo.

image

Al convegno molta attenzione è stata posta alla descrizione delle buone pratiche portando l’esperienza della Regione Veneto, tramite l’intervento del coordinatore dell’Area Infrastrutture e del Trentino tramite la presenza della Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano e Alto Adige.

VBT15_Tappa5_3

«Un’infrastruttura ciclabile come Vento – ha detto il prof. Paolo Pileri del Politecnico di Milano – potrebbe generare, attraverso un cicloturismo per tutti e sicuro, oltre 2.000 nuovi posti di lavoro con un investimento pubblico pari al costo di circa 3 chilometri di autostrada. In Germania questa strategia di infrastrutture leggera e turistica ha già generato 190.000 posti di lavoro e indotti annui che sfiorano i 9 miliardi di euro, di cui 4 spesi direttamente nei territori attraversati»

image_2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...